福 fu – Felicità

福-fu-felicità-happiness
福-fu-felicità-happiness

L’ideogramma si decompone nelle parti:

礻 [usato come radicale ha il significato di 示 shì, che significa dimostrare, manifesto]
畐 [fù – riempire, pieno, pienezza]

Cos’è dunque la felicità?
Manifesta pienezza, dimostrare e giungere a una piena soddisfazione.

Nello Zen la felicità è camminare sulla via, senza fretta, consapevoli, senza illusioni, e quindi senza bramosia, ovvero desideri inutili e stupidi che creano sofferenza e quindi rabbia.

Nel Tao la felicità è l’essere in pienezza, sentire ed essere appagati del proprio essere autentico, senza mentirsi, senza competere inutilmente, cooperando con la natura, facendone parte in un ritmo armonico.

福 fu – Felicità – Aforismi

La gentilezza delle parole crea fiducia. La gentilezza di pensieri crea profondità. La gentilezza nel donare crea amore. (Lao Tsu)

Non cercare la felicità con troppa avidità, e non avere paura della felicità. (Lao Tsu)

Il gioco è la medicina più grande. (Lao Tsu)

I legami più profondi non sono fatti né di corde, né di nodi, eppure nessuno li scioglie. (Lao Tsu)

Quando sei contento di essere semplicemente te stesso e non fai confronti e non competi, tutti ti rispetteranno. (Lao Tsu)

Il movimento vince il freddo, lo star fermi vince il calore. Chi è calmo e tranquillo diventa la guida del mondo. (Lao Tsu)

Affrettati nell’azione, e fallisci. Cerca di afferrare le cose, e le perdi. Forza un progetto al completamento, e rovini ciò che era quasi maturo. (Lao Tsu)

Definizione Occidentale di Felicità

La felicità è lo stato d’animo (emozione) positivo di chi ritiene soddisfatti tutti i propri desideri.

L’etimologia fa derivare felicità da: felicitas, deriv. felix-icis, “felice”, la cui radice “fe-” significa abbondanza, ricchezza, prosperità.

La nozione di felicità intesa come condizione (più o meno stabile) di soddisfazione totale, occupa un posto di rilievo nelle dottrine morali dell’antichità classica, tanto è vero che si usa indicarle come dottrine etiche eudemonistiche (dal greco eudaimonìa) solitamente tradotto come “felicità”. Il termine non solo indica gioia ma l’accettazione del diverso e la tranquillità con gli altri.

Tale concezione varia, naturalmente, col variare della visione-concezione del mondo (Weltanschauung) e della vita su di esso.

Definizione Zen e Tao della Felicità

Essere soddisfatti, pieni di ciò che siamo, agendo e senza competere, camminando senza dover correre, nel giusto tempo, sulla via.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi