Meditazione alla Calma – Respiro in 4 Fasi

Bodhidharma, by Yoshitoshi, 1887.
Bodhidharma, by Yoshitoshi, 1887.

Meditazione alla Calma, ovvero il Respiro in 4 fasi

A chi, di tanto in tanto, non capita di essere particolarmente agitato o ansioso?
Talvolta purtroppo ci capita addirittura di fronteggiare situazioni ancora più critiche, come attacchi di panico, rabbia o stati emotivi tipici della depressione.

Se siamo in grado di riconoscere l’insorgere di certe situazioni del corpo-mente siamo già a buon punto.
Il secondo passo è sforzarsi di controllare positivamente queste emozioni negative con, ad esempio, un semplice esercizio di respirazione:

  1. inspiriamo lentamente con il naso contando (con la mente) fino a 5 e concentrandoci sul respiro e la scansione dei numeri
  2. tratteniamo il respiro contando con la mente fino a 5 e concentrandoci sui numeri e il battito del nostro cuore (che presto si farà sentire calmo e profondo)
  3. espiriamo lentamente attraverso le labbra appena dischiuse e contando fino a 5 con la mente
  4. tratteniamo il vuoto dei nostri polmoni contando nuovamente fino a 5
  5. ripetere al punto 1 fino al raggiungimento di una calma piena e soddisfacente

E’ importante che ci si concentri sui numeri che diciamo mentalmente e sul nostro cuore. Così facendo impediamo alla nostra mente di pensare ad altro. Questo perchè è già abbastanza impegnativo contare, sentire il proprio cuore e controllare il proprio respiro.

Nel momento in cui la vostra mente riprenderà a pensare ad altro e specialmente a pensieri che innescano emozioni negative non scoraggiatevi. Guardate con distacco questi pensieri transitare e distogliete con fermezza l’attenzione riprendendo a controllare il respiro, a contare e a sentire il vostro cuore.

Nel ripetere l’esercizio di Meditazione alla Calma possiamo allungare ogni singola fase contando più lentamente oppure contando fino a 6, 7, e fin dove ce la sentiamo.

Cos’è la Meditazione

La meditazione (dal latino meditatio, riflessione) è, in generale, una pratica che si utilizza per raggiungere una maggiore padronanza delle attività della mente, in modo che essa smetta il suo usuale chiacchierio di sottofondo e divenga assolutamente acquietata, pacifica. Lo stato di meditazione viene raggiunto con la totale concentrazione dell’attenzione nel momento presente (qui e ora). È una pratica volta quindi all’auto-realizzazione. Lo scopo religioso, spirituale, filosofico o il miglioramento delle condizioni psicofisiche nella meditazione sono una scelta prettamente personale.

Collegamenti esterni

http://it.wikipedia.org/wiki/Meditazione
http://en.wikipedia.org/wiki/Meditation

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi