Dhammapada – Capitolo VIII – Migliaia

100. Meglio di mille vuote parole
è una sola parola che porta la pace.

101. Meglio di mille versi vani
è un solo verso che porta la pace.

102. Meglio di cento vuote frasi
è una parola del Dhamma
che porta la pace.

103. Meglio vincere te stesso
che vincere mille battaglie
contro mille uomini.

104. La padronanza di sé
è la vittoria più grande.

105. Né gli dei, né i demoni,
né il cielo, né l’inferno
possono toglierti una simile vittoria.

106. Cent’anni di rituali,
migliaia di sacrifici
non valgono l’onorare
anche solo per un attimo
colui che conosce se stesso.

107. Cent’anni trascorsi ad alimentare
il fuoco sacrificale nella foresta
non valgono l’onorare
anche solo per un attimo
colui che conosce se stesso.

108. Le offerte di un intero anno,
fatte per acquisire meriti,
non valgono un quarto dell’omaggio
reso al giusto.

109. Chi onora e segue il saggio
riceve quattro doni:
vita, bellezza, felicità e forza.

110. Meglio vivere un giorno consapevolmente
che cent’anni nell’inconsapevolezza.

111. Meglio vivere un giorno virtuoso e saggio
che cent’anni nell’errore e nell’ignoranza.

112. Meglio vivere un giorno totalmente
che cent’anni nell’inerzia e nell’indifferenza.

113. Meglio vivere un giorno
consapevoli del sorgere e dell’estinguersi
di tutte le cose.

114. Meglio vivere un giorno
consapevoli di ciò che non muore.

115. Meglio vivere un giorno
consapevoli del Dhamma.

Link Utili

Dhammapada su Wikipedia
EBOOK – Dhammapada – La Giusta Via – Download gratuito

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi