La Gratitudine

Un giorno un giovane chiese a un vecchio saggio quale fosse la chiave per la felicità.
Il vecchio sorrise, le rughe del suo volto si corrugarono di gran divertimento. Poi guardò negli occhi del giovane e disse.
“La gratitudine, figlio mio”.
Il giovane non capendo chiese: “La gratitudine?”
“Certo” disse il vecchio, aggiungendo “Se non sei capace di provare profonda riconoscenza per ogni piccolo prezioso dono che l’universo ti fa di continuo, vivrai solo nel dolore e nella sofferenza e non potrai mai conoscere la felicità”.
Il vecchio stette ancora una attimo in silenzio e poi aggiunse: “Non c’è consapevolezza senza gratitudine, perchè essa non è solo pensiero ma anche sentimento”
Il giovane trovò illuminazione in quelle parole, abbracciò il vecchio e disse: “Grazie”One day a young man asked to an old wise man which was the key to happiness.
The old man smiled, the wrinkles on his face corrugated for a lot of fun. Then he looked into the eyes of the young man, and he said: “The Gratitude, my son”.
The young man did not understand and so he asked, “Gratitude?”
“Sure”, the old man said, adding: “If you are not able to feel deep gratitude for every little precious gift that the universe makes you constantly, you will live only in the pain and suffering and you can never know happiness”.
The old man stood still a moment in silence and then said: “There is no awareness without gratitude, because it is not only a thought but also a feeling”.
The young man found enlightenment in those words. He embraced the old wise man and so he said: “Thank You”.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi